Altalena Serena

altalenaF12

Le avvenute dell’Altalena Serena

Oggi era il giorno! Oggi era quel giorno, ne era certa, era talmente eccitata che non stava più nella buccia. Glielo aveva detto anche il suo costruttore, si ricordava bene mentre gli dava le ultime rifiniture con la carta vetrata”Quella a grana fine per farti più bella” Come diceva lui. “Vedrai, vedrai” intanto che la rimirava orgoglioso “ un bel giorno qualcuno ti prenderà dallo scaffale e ti porterà via dal negozio di giocattoli, ti condurrà in una bella casa e giocherà con te tutto il giorno ……”.

E chi poteva dargli torto, era proprio una bella altalena, tutta di legno lavorato, di quelle che usano le bambine per giocarci con le bambole. Le mettono a dondolare a due o tre dipende da quanto sono grandi le loro preferite e mentre sorseggiano un buon tè, giù a chiacchierare tutto il pomeriggio come delle vere Signore.

Inoltre mancava poco a quel giorno, come lo chiamavano gli altri giocattoli già …? Ah si! Natale! E’ un periodo, gli avevano spiegato, in cui gli scaffali si svuotano e tutti i giochi trovano una loro casa.

Nel frattempo che fantasticava sulla sua vita futura, con paesaggi e scenari da sogno, non si era accorta che una bambina, ben vestita e con un leggero profumo di lavanda, la osservava già da un po’ rimirandola da tutti i lati.

“Eccola e lei, è quella che ho visto a casa di Laura !” gridò all’improvviso, facendo sobbalzare non poco le persone circostanti “ Mamma, mamma, voglio quella è proprio lei” .

Con calma flemmatica, una signora, dall’indubbia somiglianza con la bambina, si apprestò a controllare l’oggetto responsabile dell’entusiasmo di sua figlia.  Con fare un po’ distaccato di chi è abituata a soddisfare i desideri dei figli e dopo un rapido controllo al cartellino del prezzo, disse con fare benevolo “ Si d’accordo è molto bella e il prezzo è giusto”, riflettendo sul fatto che quell’oggetto s’intonava perfettamente con l’arredamento della stanza dei giochi, anche il colore del legno era giusto.

Il destino della bella altalena fu presto compiuto e dopo un rapido passaggio alle casse per i gesti di rito, il giocattolo trovò il suo provvisorio alloggio in un’ampia borsa tutta colorata, con impresso all’esterno un bel disegno, raffigurante il negozio di giocattoli; non prima naturalmente di essere stata ben bene impacchettata e legata con un bel nastro rosso.

La breve sosta sotto l’albero di Natale in casa, non impensierì certo l’altalena, che di lì a poco sarebbe diventata un membro permanente della casa.

Il giorno fatidico dell’apertura dei regali, il pacco con il fiocco rosso attirò subito l’attenzione, l’aria fu riempita di un’esplosione di gridolini di gioia e Giulia, questo era il nome della fortunata, mostrò subito a tutti il suo nuovo gioco.

“ Guarda Papà, guarda che bella! adesso posso fare anch’io il gioco del te con le mie amiche“ una rapida occhiata seguita da un breve cenno d’approvazione dell’uomo, disegnò un bel sorriso sulle labbra della bambina, decretando l’ingresso ufficiale del giocattolo nella nuova casa.

La stanza dei giochi era stupenda. Le pareti di colore rosa, erano intervallate da due grandi finestre impreziosite da tende sottili e delicate che riempivano di luce calda l’ambiente . Giochi di vario tipo erano disposti ordinatamente sui vari scaffali. Conteneva inoltre molte bambole con i loro innumerevoli accessori, segno evidente di un discreto benessere.

L’altalena trovò subito posto al centro della stanza, su di un bel tappeto colorato a tinte gialle  e due belle bambole conquistarono il posto sulla panchina facendo bella mostra di se, con indosso  sgargianti vestiti viola e fucsia.

“Mamma domani posso invitare, Laura ed Elisa per fargli vedere i nuovi giochi?” il desiderio di mostrare i suoi nuovi regali era evidente e disegnò un sorriso soddisfatto sul volto della madre, quando voleva sua figlia era proprio uguale a lei.

“ Certo cara” fu la risposta pronta “ Ci penso ad avvisarle , così tu starai con le tue amiche ed io farò quattro chiacchiere con le loro mamme “

Il giorno dopo tutto era pronto e appena poco dopo l’ora concordata la casa si animò degli ospiti invitati e la nuova altalena fu presto al centro dell’attenzione. Era proprio uguale a quella di Laura anzi forse migliore più rifinita più … nuova.

 

Achille

 

 Troverai nella scatola la favola che accompagnerà il giocattolo in tutto il suo viaggio…

L’Altalena Serena la puoi trovare  su Ebay!

Per informazioni: tel 345-2118171 lailarosela888@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: